JOBS ACT | Spunti e riflessioni per una legislazione «smart».

di: Sergio Barozzi
Sofia Bargellini
Francesco Bacchini
Jobs ACT | 15-07-2015 >

ELLINT – NON COMPETITION COVENANTS.

Non-Competition Covenants (NCC), also often referred to as Covenant Not To Compete (CNC), are a basic staple of many standard employment agreements. Their aim is to prevent employees from leaving and going to work for competitors (or starting up a competing business) where they may reveal, steal, or exploit confidential trade secrets and know-how in addition to luring away clients and other important professionals for the business in the process.
However, despite a signed and quite straight forward black and white agreement – (former) employees continue to challenge their (former) employers on this front. The blame though is not always with the employee … there are also companies which try to lure valuable employees away in order to gain a competitive advantage. In such instances they will work to find ways to wriggle their new hires out of any restrictions put on them by their former employers. Moreover, employees are frequently transferred abroad in the globalized market and the NCC may not be enforceable in the destination country, making the protection of the employer’s legitimate business interests more complex and difficult.
How can a company truly protect its legitimate business interests if the rules are flouted by both employees and competitors ?
MORE

Jobs Act: atto II.

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale Lexellent fa luce sugli aspetti più controversi della legge: contratti speciali, riforma della maternità, modifica delle mansioni, articolo 4 e controlli a distanza.

Mercoledì 15 luglio si tiene un incontro stra-ordinario con l’intento di aiutare le aziende ad orientarsi meglio nel labirinto della riforma in corso. Il prossimo appuntamento affronterà i temi dei contratti speciali, della riforma della maternità, lo spinoso tema della modifica delle mansioni e il sostanziale superamento dell’articolo quattro dello Statuto dei Lavoratori con la nuova disciplina dei controlli a distanza sui dipendenti e i collaboratori.
Il seminario si pone l’obiettivo, in seguito allo stop alle collaborazioni coordinate e continuative, di analizzare i limiti e le caratteristiche sia dei contratti di somministrazione a tempo determinato o indeterminato – come il cosiddetto staff leasing – e le circostanze in cui è possibile e conviene impiegarli, sia dell’utilizzo del part time. Da qui l’introduzione anche del tema che riguarda le misure per la conciliazione lavoro-famiglia fra cui la nuova flessibilità in materia di maternità, paternità, congedo parentale, e sostegno alle donne vittime di violenza di genere. A seguire un’ampia sezione del seminario sarà dedicata alla nuova disciplina relativa alle mansioni dei lavoratori nelle due modalità previste dalla legge: l’assegnazione di mansioni professionalmente diverse da quelle avute in precedenza, purché relative al medesimo livello d’inquadramento (c.d. mobilità orizzontale), o l’assegnazione di mansioni inferiori, ipotesi legata a una serie di vincoli per il datore di lavoro in presenza di una riorganizzazione aziendale.
Infine il seminario tratterà il tema, molto dibattuto sui media e assai controverso, dei nuovi controlli a distanza possibili attraverso un monitoraggio da parte dell’azienda delle attività del lavoratore su computer, tablet e smartphone utilizzati per motivi di lavoro. In realtà le ipotesi di monitoraggio in assenza di accordi sindacali e di eventuali sanzioni a carico del lavoratore sono limitate a una serie di casi specifici che verranno illustrati.
Jobs Act – atto II
mercoledì 15 luglio, hr. 9
aula Auditorium, studio legale Lexellent, Via Borghetto 3, 20122 Milano,
a cura dell’avvocato Sergio Barozzi, managing partner Lexellent.
La partecipazione è aperta a tutti previa iscrizione sul sito alla pagina http://www.lexellent.it/iscrizione-corsi-2015/ oppure via mail all’indirizzo lexellent@lexellent.it.

JOBS ACT: atto II

Seminario di approfondimento sulla riforma del diritto del lavoro. Si affronteranno i temi dei contratti speciali, della riforma della maternità, lo spinoso problema della modifica delle mansioni e il sostanziale superamento dell’articolo quattro dello Statuto dei Lavoratori con la nuova disciplina dei controlli a distanza su dipendenti e collaboratori.
Ingresso libero previa iscrizione via mail a lexellent@lexellent.it
15 luglio, ore 9 – 13
Studio Lexellent, via Borghetto, 3, Milano

Top Legal Corporate Counsel Awards.

 L’avv. Giulietta Bergamaschi, partner dello studio, premierà questa sera i vincitori del premio Top Legal Corporate Counsel Awards – categoria Lavoro.

Palazzo Mezzanotte, hr. 20,30, Piazza Affari, Milano.
corporatecounselawards

Diritto 24 – Lexellent con Fondazione Sodalitas.

Diritto 24 – Lexellent con Fondazione Sodalitas per contribuire alla sostenibilità d’impresa.

http://www.diritto24.ilsole24ore.com

EUROPE WOMEN IN BUSINESS LAW AWARDS 2015: finalista.

Europe Women in Business Law2015
Lexellent è tra i finalisti italiani dei premi Europe Women in Business Law di Euromoney.
Il premio verrà attribuito alle migliori iniziative realizzate nel proprio paese, dedicate a diversità di genere, innovazione, minoranza femminile, formazione, conciliazione lavoro-famiglia, attività pro-bono e gestione dei talenti.
Il premio dedicato al mercato italiano ha l’obiettivo di attribuire un particolare riconoscimento allo studio che si è distinto per aver sostenuto lo sviluppo della professione all’interno del mondo legale femminile e per aver dato spazio a programmi innnovativi tesi a conciliare la vita privata con quella lavorativa facilitandone quindi il perseguimento degli obiettivi.
I vincitori verranno annunciati durante la cena di gala che si terrà a Londra il 18 giugno, 2015.
Per ulteriori informazioni Euromoney

CHAMBERS EUROPE 2015 : Leading Law Firm – Diritto del lavoro in Italia

LEXELLENT-Chambers-2015-Leading-Firm-LogoA Lexellent il riconoscimento di Leading Law Firm da parte di Chambers & Partners -ed. 2015, una delle più importanti guide legali internazionali e indipendenti nel mondo.
Testualmente, dicono che il gruppo di lavoro è rinomato per: Labour law boutique that climbs the rankings this year due to excellent market feedback. Reputed for a number of different areas of employment law including collective and individual dismissals, trade union negotiations and litigation. Works for clients belonging to the travel, pharmaceutical and technology sectors amongst others.
Punti di forza: (commenti soprattutto da parte di clienti):
Sono molto soddisfatto di Lexellent e lo raccomanderei a chiunque“.
Inoltre i Partner Sergio Barozzi e Carlo Majer hanno ricevuto un riconoscimento specifico per il loro impegno nel diritto del lavoro.
Il commento di Chamber & Partners:
Sergio Barozzi assists both domestic and international clients with reorganisations, company policies and trade union negotiations. Market sources consistently praise his vast experience in this area.
Carlo Majer advises on a range of employment matters. He enters the rankings this year with outstanding comments from market sources. One source says: “He understands our point of view and offers very tailored advice.” Another client describes him as “excellent – the kind of expert needed to face the problem in question.”
Per ulteriori informazioni, visitare il sito Chambers & Partners

Legal 500 – Edizione 2015 EMEA – Risultati.

Ecco i commenti di Legal 500, nella sua ultima edizione relativamente al Diritto del Lavoro in Italia:
Lexellent is “excellent on all fronts“,
Sergio Barozzi, founding partner dello studio, è definito “leading individual“,
Carlo Majer e Stefano Piras, patner dello studio, sono consigliati a detta degli autori.
Legal-500-EMEA-Recommended

THE LAWYER: Studio Legale dell’Anno 2015 – Finalisti

LEXELLENT-The-Lawyer-Italian-Law-Firm-of-the-Year---FINALIST-LOGOIl 2015 parte con il piede giusto infatti la rivista britannica The Lawyer ha scelto i candidati per la categoria Law Firm of the Year/Italy e lo studio Lexellent è tra i pochi selezionati.
The Lawyer, rivista inglese tra le più importanti al livello internazionale nel settore legale, premia per il 6° anno gli studi legali che meglio si sono distinti in Europa. La motivazione per la candidatura 2015 della boutique milanese è la seguente: “Il comune denominatore dei candidati 2015 è la visione strategica per il futuro. Alcuni studi, per quanto operino in ambienti con situazioni politiche ed economiche molto instabili, riescono a registrare trend di crescita positivi. Altri coraggiosamente studiano nuovi modi di operare rivedendo la loro cultura e la loro struttura in modo da raccogliere le sfide del mercato”.
Un premio interessante da parte di una testata competente e affermata che ha già offerto a Lexellent le luci del palcoscenico lo scorso anno attribuendole il titolo di European Specialist Law Firm of the Year 2014. I vincitori dei premi 2015 verranno annunciati durante una cena di gala, a Londra il 12 marzo 2015.
Per ulteriori informazioni: The Lawyer Event

Top Legal Award: Giulietta Bergamaschi è la Professionista Donna 2014

Milano, 28 novembre 2014_ Giulietta Bergamaschi, founding partner di Lexellent si è aggiudicata il titolo di Professionista Donna dell’anno secondo i Top Legal Awards 2014 consegnati ieri sera durante la cena di gala tenutasi agli East End Studio, a Milano.
Un premio che testimonia la competenza dell’avvocato ed evidenzia anche la preparazione e l’impegno di tutto il team, un successo raggiunto grazie ad un lavoro di squadra ben coordinato in cui le singole professionalità si completano per garantire una consulenza tempestiva e caratterizzata da una forte propensione all’eccellenza.
Giulietta ha maturato un’esperienza a tutto tondo, che va ben oltre quella legata al diritto del lavoro strettamente inteso, infatti ha dedicato particolare attenzione al tema dell’inclusione e al problema della conciliazione lavoro – famiglia e, non ultimo, è stata la forza motrice del convegno sulla valorizzazione in azienda delle diversità che lo studio Lexellent organizza annualmente. Un profilo professionale costruito con tenacia e maturato a fianco del gruppo storico che con solidità e costanza ha dato vita alla boutique milanese.
Al ricevimento del premio quale Professionista Donna 2014, che riconferma la scelta di Expert Guides che colloca l’avvocato tra le prima 5 Women in Business Law per il 2014, Giulietta ha così commentato: “Sono contenta del premio che attesta non solo la preparazione di uno dei soci dello studio ma quella dell’intero team e poi è una grande soddisfazione per il costante impegno – mio e di tutti i partner – teso a favorire un buon equilibrio di genere all’interno dello studio”.
Un altro anno chiuso all’insegna del successo se si considera che sono 5 i premi del settore legale riscossi nel 2014 dallo studio legale Lexellent e con l’auspicio di un 2015 ancora più soddisfacente, sempre nell’ottica dell’impegno per i clienti!
2014_BergamaschiTopLegal_animENG

SERGIO BAROZZI PARTNER DI LEXELLENT: AVVOCATO DI DIRITTO DEL LAVORO DEL 2014

Milano, 5 novembre 2014: A Sergio Barozzi, socio fondatore e managing partner di Lexellent, il premio Labour and Employment Lawyer of the year – Italy 2014, indetto da Lawyer Monthly – testata inglese che si occupa di professionisti nel mondo legale e imprenditoriale a livello internazionale. “Questo premio” dice Sergio Barozzi, “è parte dei riconoscimenti che Lexellent e tutto il team ha ricevuto, e continua a ricevere, sia in Italia sia all’estero, dagli addetti ai lavori del settore legale come The Lawyer, LegalCommunity, Legal 500 and Chambers & Partners. In sintesi, una conferma che a creare la forza, la potenza e l’anima propria di Lexellent contano sia le strategie adottate sia le scelte dei componenti del team”.
Sergio Barozzzi LawyerMonthlyLegalAwards21014

Giulietta Bergamaschi di Lexellent, tra le 5 in Italia

Milano, 13 ottobre 2014 – È stata appena pubblicata la guida Women in Business Law di Expert Guides e Giulietta Bergamaschi è parte della rosa di 5 professioniste menzionate nell’ultima edizione.
L’avvocato, founding partner di Lexellent, già tra le finaliste per il premio Best in Labour and Employment 2014 ha ora ricevuto un ulteriore riconoscimento professionale da Expert Guides. La guida, infatti, la elegge tra le donne che maggiormente si sono contraddistinte nel mondo legale del diritto del lavoro.
L’avvocato infatti ha da sempre dedicato particolare attenzione ai temi caldi come la discriminazione di genere e il problema della conciliazione tra lavoro e famiglia. Lo testimoniano l’adesione dello Studio all’associazione Parks, la partecipazione alla giornata del Lavoro Agile indetta dal Comune di Milano e, non ultimo, l’organizzazione di un convegno annuale rivolto ai problemi legati alla diversità. Il prossimo, dal titolo La diversità come valore da difendere, si tiene il 4 novembre (giornata commemorativa della Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali – 4 nov. 1950).
Print

European Women in Business Law Awards 2014

It is with great pleasure that we announce that Lexellent is among a list of very prominent Italian firms which have been shortlisted for an award at Euromoney’s annual EUROPEAN WOMEN IN BUSINESS LAW AWARDS 2014.
This award celebrates the firms that have the best initiatives for gender diversity, innovation, minority women, mentoring, work-life balance, pro bono work and talent management in their region. The other Finalists for this award include notable firms in Italy such as Bird & Bird, DLA Piper, Simmons & Simmons and White & Case.
In addition, Lexellent Partner Giulietta Bergamaschi has also been shortlisted for the BEST IN LABOUR & EMPLOYMENT 2014 award at this very same ceremony. Her name appears next to a list of professional women lawyers from notable international firms such as Baker & McKenzie, Cuatrecasas Goncalves Pereira, Morrison & Foerster and Proskauer Rose.
The winners of these awards will be announced at a gala ceremony being held at The Dorchester in London on the evening of June 18th, 2014.
For more information visit: Euromoney LMG Europe Women in Business Law Award 2014
Print

CHAMBERS EUROPE 2014: riconoscimento da Chambers & Partners

Lexellent ha avuto il riconoscimento di “Studio Legale leader nel settore del diritto del lavoro italiano” da Chambers & Partners – una delle più importanti e indipendenti riviste giuridiche internazionali. Inoltre, Chambers & Partners ha anche riconosciuto Sergio Barozzi – socio fondatore Lexellent – come avvocato leader nel suo settore.
Tra le motivazioni del premio:
Lexellent is a “well-resourced firm that covers a wide range of issues including restructurings, business transfers, post-merger activities and trade union negotiations. A broad client base spanning pharma, technology and manufacturing.”
Clients say that the firm “Provided deep analysis of the issues so there was nothing left uncovered” and that the team is “motivated and decisive.”
According to sources Lexellent Partner Sergio Barozzi “is effective, practical and quickly manages his clients’ needs.”
Per maggiori informazioni Chambers&Partners

C&P

The Lawyer – European Specialist Firm of the Year

Lexellent, si aggiudica il premio European Specialist Firm of the Year 2014.

A Londra, Lexellent è risultato il migliore all’interno di una rosa di sette, con la seguente motivazione: “In una delle categorie più difficili, la European Specialist Firm dell’anno, la boutique Lexellent, specializzata in diritto del lavoro e fondata solo due anni or sono, ha trionfato grazie ad un perfetto mix di crescita e innovazione”. Il premio è indetto dalla rivista inglese The Lawyer che ricerca le eccellenze tenendo conto delle difficoltà economiche locali. I criteri di selezione si basano sui trend di crescita sia nel mercato di riferimento sia all’interno della propria struttura. La giuria era composta da nomi risonanti del mondo dell’industria come Grainne Brankin – Direttore Servizi Legali Internazionali di CBS Outdoor, Sharon White – A.D. di Stephenson Harwood, Peter Rees – Direttore Servizi Legali di Royal Dutch Shell, George Turner – VP Esecutivo, General Counsel e Segretario Generale di InterContinental Hotels Group, Gordon Finlayson – General Counsel di HBO Europa, Torsten Bartsch – Responsabile del dipartimento legale commerciale EMEA di Caterpillar, Chris Carroll – Senior Counsel internazionale di Travers Smith e molte altre personalità del mondo dell’industria. La giuria ha riconosciuto alla boutique milanese un’attitudine all’eccellenza e una buona visione strategica tanto da premiarla nonostante un’agguerrita concorrenza anche italiana.

 

WinnerSFYear2014

TOP LEGAL: RICONOSCIMENTO AI PARTNER SERGIO BAROZZI E CARLO MAJER

TopLegal---Logo---Guide-2014---JPEGTopLegal – la prima rivista italiana nel settore legale – attribuisce a Lexellent, e in particolare ai soci Sergio Barozzi e Carlo Majer, un riconoscimento specifico per il loro impegno nel campo del diritto del lavoro.
Testualmente:
Premiato l’approccio “gestionale”; “il loro taglio è superare il problema”. I 13 professionisti assistono le società per tematiche quotidiane in materia di diritto del lavoro, nel contenzioso e nelle riorganizzazione aziendali. Secondo un cliente leader mondiale nel settore elettronica ed energia, il team “garantisce delle vere alternative”. Ha assistito un’azienda operante nel settore delle lampadine in processo di mobilità di 120 dipendenti.
Tra gli avvocati più apprezzati, Sergio Barozzi è definito “brillante” nelle consulenze e nei contenziosi relativi ai rapporti di lavoro. La ricerca fa inoltre emergere Carlo Majer, apprezzato per la competenza e la conoscenza delle dinamiche aziendali in ambito relazioni industriali. In tema di riorganizzazione aziendale ha assistito un’importante società nel trasferimento di un’azienda ad un’altra in concordato preventivo.

TOP LEGAL AWARDS: STUDIO LEGALE DELL’ANNO 2013 SETTORE LAVORO

TopLegal-LogoSecondo TopLegal, Lexellent si attesta tra i migliori studi legali italiani del settore Lavoro, infatti è tra i finalisti del premio Studio Legale dell’Anno 2013 – Lavoro.
Top Legal, fondato nel 2004, è il più importante mensile del settore legale in Italia. Lexellent, nata nel 2011, si posiziona al pari dei più importanti e consolidati studi legali italiani già vincitori di numerosi premi.
I vincitori verranno annunciati durante la cerimonia che si terrà a Milano il 25 novembre 2013.

TOP LEGAL AWARDS: LABOUR PROFESSIONAL OF THE YEAR 2013

TopLegal-LogoCarlo Majer, nuovo partner dello studio Lexellent a partire dalla scorsa primavera, è tra i finalisti del premio PROFESSIONISTA DELL’ANNO – Lavoro, secondo Top Legal. Con questa nomina, Carlo Majer si posiziona a fianco dei nomi più importanti del mercato del diritto del lavoro in Italia.
Top Legal, fondato nel 2004, è il più importante mensile del settore legale in Italia. I vincitori del premio verranno rivelati in occasione della cerimonia che si terrà il 25 novembre 2013, a Milano.

Legal community: labour law firm of the year 2013

LexellentLabourAward2013Durante la cena di gala che si è tenuta a Milano il 17 ottobre 2013, Lexellent ha ricevuto il premio quale Studio Legale dell’Anno 2013 – settore Lavoro, indetto da Legal Community, una delle più importanti piattaforme multimediali del mondo legale in Italia.
Lexellent, a due anni dalla nascita raccoglie uno dei più prestigiosi riconoscimenti del settore al pari dei ben noti studi presenti sul mercato da lungo tempo.
In altre parole: “Studio giovane per fondazione, in crescita (ricordiamo il recente ingresso di Carlo Majer in qualità di socio), e con spirito internazionale. Collabora con 5 studi locali in Francia, Germania, Gran Bretagna, Olanda e Spagna. Il portafoglio clienti comprende aziende leader nei settori telefonia, aereo e assicurazioni) assistiti su tutte le problematiche connesse al diritto del lavoro.”

CHAMBERS EUROPE, a Sergio Barozzi un particolare riconoscimento

Chambers Europe 2013 BarozziA Sergio Barozzi, socio fondatore di Lexellent, il riconoscimento di Chambers & Partners per il suo impegno nel campo del diritto del lavoro in Italia.
Chambers & Partners ha così commentato:
Sergio Barozzi di Lexellent è particolarmente apprezzato per il suo
“ottimo senso degli affari.” Recentemente, ha consigliato un’azienda leader nei voli a basso costo su un contenzioso previdenziale ed ha assistito un’altra azienda leader, nella telefonia, per una ristrutturazione che coinvolge circa 500 persone.

LEGAL 500: Leading Firm

Legal500_Firm_2013A Lexellent il riconoscimento quale “Leading Firm” nell’edizione 2013 di Legal 500.
Nello specifico Legal 500 ha detto:
Sergio Barozzi di Lexellent ‘comprende le esigenze del settore e le procedure’. Il team ha consigliato un’azienda leader nella telefonia in un processo di ristrutturazione. Giovanni Battista Benvenuto, Giorgio Scherini e Giulietta Bergamaschi sono altri referenti chiave. Persona di spicco: Sergio Barozzi.

LEGAL COMMUNITY Awards settore lavoro: Managing Partner dell’Anno 2012

premioLA2012_Sergio_BarozziA Sergio Barozzi, socio fondatore di Lexellent, il premio MANAGING PARTNER DELL’ANNO 2012, in occasione della 1° edizione del LegalCommunity Awards settore Lavoro.
A commento:
È stato ed è il leader dello storico gruppo di avvocati giuslavoristi che più di un anno fa anno fondato questa nuova boutique giuslavorista. Una scelta difficile in un periodo di crisi diffusa, che ha in qualche modo anticipato il trend di mercato dell’ultimo anno, quello cioè di aree di grande specializzazione che escono dagli studi full services.
Sergio Barozzi ha saputo guidare il suo team in una nuova avventura con il giusto spirito, anche in termini di organizzazione, scelta e cura degli uffici, stile di comunicazione. Un nuovo approccio che anche altri hanno poi, cronologicamente più tardi, condiviso.

TOP LEGAL: ITALIAN LABOUR LAW PROFESSIONAL OF THE YEAR 2012

Lexellent è tra i finalisti del premio Top Legal quale STUDIO LEGALE DELL’ANNO 2012 – SETTORE LAVORO.
Lo studio, fondato nel 2011, si posiziona tra i primi studi del settore lavoro a pari merito con altri finalisti, nomi già consolidati nel mercato di riferimento.
Alla cerimonia per l’attribuzione dei premi Top Legal, del 19 novembre 2012, Sergio Barozzi, uno dei soci fondatori di Lexellent, si presenta tra i finalisti del premio quale PROFESIONISTA DELL’ANNO 2012 – SETTORE LAVORO.
Anche in questa occasione l’Avv. Barozzi contende il titolo ai professionisti storicamente più riconosciuti.

TOP LEGAL: Riconoscimento 2012 nel settore lavoro

Un riconoscimento a Lexellent nel rapporto annuale di TopLegal 2012 focalizzato sul settore Lavoro in Italia.
A commento:
LO STUDIO: una squadra specializzata, nata da uno spin off di Eversheds Bianchini, impegnata in tutti gli aspetti del diritto del lavoro e “raccomandata vivamente” per il servizio efficiente e di alta qualità. Raccoglie consensi in particolare per il contenzioso. Tra i clienti una catena alberghiera, aziende leader nel settore ambientale, stampa e televisivo in Italia.
DICONO: oltre all’orientamento al business, i clienti sottolineano la “visione pratica” e le “risposte nette su dubbi interpretativi”.
I PROTAGONISTI:
il punto di riferimento è Sergio Barozzi segnalato per “l’approccio innovativo alle tematiche più critiche”. Ha assistito la multinazionale britannica Ds Smith quotata in borsa – operante nella produzione di imballaggi riciclati per prodotti di consumo – nell’acquisizione della divisione packaging di un’azienda svedese operante nel campo della cellulosa occupandosi sia delle trattative sindacali sia della gestione delle operazioni.
Risconoscimenti specifici
Lavoro: consulenza     Lexellent
Lavoro: consulenza     Sergio Barozzi
Lavoro: contenzioso    Lexellent
Lavoro: contenzioso    Sergio Barozzi

LEGAL 500: RICONOSCIMENTO PER L’IMPEGNO NEL CAMPO DEL DIRITTO DEL LAVORO

Lexellent un riconoscimento particolare per il suo impegno nel campo di diritto del lavoro in Italia.
Secondo i loro ricercatori indipendenti:
Lexellent è stata costituita nel 2011 da uno spin off di Eversheds Bianchini. Lo studio offre ‘una consulenza chiara e ben strutturata’.
Ha affiancato un’azienda leader nel settore della telefonia relativamente ad una procedura di licenziamento collettiva che ha convolto numerosi dipendenti. I soci sono Giovanni Battista Benvenuto, Sergio Barozzi, Giorgio Scherini e Giulietta Bergamaschi.