“TikTok e la privacy per i minori: tutti i nodi da chiarire”, l’articolo di Ugo Di Stefano per Cybersecurity360

Su Cybersecurity 360, un articolo a firma di Ugo Di Stefano che fa il punto sul tema del rispetto della privacy dei minori da parte di TikTok.

L’articolo prende le mosse da una sanzione emessa dall’UK Information Commissioner Officer nei confronti della piattaforma, accusata di consentire l’accesso ai minori di 13 anni senza il consenso dei genitori, di trattarne dati sensibili senza consenso e di non fornire un’informativa adeguata sul trattamento dati.

Clicca qui per leggere l’articolo.

Posted in Senza categoria

“Informative ai lavoratori: ecco le nuove indicazioni del Ministero e dell’Ispettorato del lavoro”, l’articolo di Ugo Di Stefano per Cybersecurity 360

Su Cybersecurity360, un articolo a firma di Ugo Di Stefano che fa il punto sulle indicazioni fornite dal Ministero del Lavoro e dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro riguardo i nuovi obblighi informativi nei confronti dei lavoratori introdotti dal Decreto Trasparenza.

L’articolo è disponibile qui.

Sentenza della Corte di Giustizia Europea del 08.09.2022 sulle invenzioni realizzate dal dipendente

Con sentenza dell’8 settembre 2022 la Corte di giustizia dell’Unione europea (CGUE) ha enunciato un importante principio in tema di invenzioni dei dipendenti che operano nelle società multinazionali.

In questa infografica sono trattate le principali conseguenze per gli inventori che lavorano alle dipendenze delle branch italiane.

Workshop “Il ruolo dell’International Labour Organization (I.L.O.): struttura, principi e applicazione in Italia e nel mondo”, 12 ottobre 2022

Mercoledì 12 ottobre, alle ore 15.00, Lexellent ospiterà il workshop “Il ruolo dell’International Labour Organization (I.L.O.): struttura, principi e applicazione in Italia e nel mondo“.

Interverranno:

  • Prof.ssa Mariangela La Manna, Università Cattolica del Sacro Cuore;
  • Prof. Aziz Khakberdiev, Tashken State University of Law – Labour Law
  • Avv. Antonella Lopopolo, avvocata giuslavorista.

Moderatore del workshop il Managing Partner di Lexellent Avv. Marco Chiesara.

Per partecipare all’evento, in presenza presso il nostro Studio (posti limitati) o online, si prega di inviare una mail a: lexellent@lexellent.it

Si segnala che alcuni interventi saranno in lingua italiana, altri in lingua inglese.

Uno speciale ringraziamento allo sponsor dell’evento, Snatt Logistica Spa.

Sviluppi giurisprudenziali in tema di condotta abnorme del lavoratore. Un’interessante decisione del Tribunale di Piacenza | Approfondimento penalistico #6

Quando si parla di infortuni e responsabilità del delegato alla sicurezza, il tema della condotta abnorme del lavoratore è quanto mai spinoso, in quanto tocca il delicato equilibrio nella ripartizione della responsabilità tra garante e lavoratore.

È lo scontro tra il modello “iperprotettivo”, quale si è configurato nel nostro sistema (dove il datore di #lavoro è investito di un obbligo di vigilanza assoluta che supera le stesse imprudenze, negligenze e imperizie del lavoratore) e il modello collaborativo, in cui gli obblighi sono ripartiti tra più soggetti, inclusi i lavoratori – laddove operino su macchinari sicuri, con dispositivi di protezione idonei, siano stati adeguatamente formati, addestrati e sensibilizzati.

Nel caso qui in analisi, il Tribunale di Piacenza opta per una sentenza assolutoria.
Vediamo perché nel commento dell’avv. Elena Del Forno, nostra Of Counsel e Senior Associate di CREA Avvocati, pubblicato da Rivista Penale, n.9/22:

Per approfondire rimandiamo alla lettura del commento.