I REATI NELLA GESTIONE DEL PERSONALE

Incontro organizzato da AIDP con l’obiettivo di analizzare gli aspetti problematici della “supplenza penale” a tutela delle condizioni di lavoro. Tra gli altri intervengono Sergio Barozzi, managing partner dello studio e Francesco Bacchini, professore di Diritto del Lavoro presso l’Università degli Studi Milano Bicocca e of counsel Lexellent.
Verranno analizzati quei comportamenti che sin d’ora hanno avuto conseguenze quasi esclusivamente in ambito lavoristico, ma che d’ora in avanti potrebbero essere maggiormente perseguiti anche penalmente quali: l’estorsione nei rapporti di lavoro, l’interferenza illecita nella vita privata, la diffamazione, anche attraverso l’utilizzo indiscriminato dei social network, la violenza privata.
Intervengono:
Paolo Aldrovandi, Professore di Diritto Penale Università degli Studi Milano Bicocca
Maurizio Ascione, Procuratore della Repubblica a Milano
Francesco Bacchini, Professore di Diritto del Lavoro Università degli Studi Milano Bicocca – Lexellent
Sergio Barozzi, Partner – Lexellent
Andrea Orlandini, Presidente AIDP Gruppo Regionale Lombardia
Andrea Stanchi, Partner – Studio Legale Stanchi
Mercoledì 24 giugno 2015 ore 15.00 – Palazzina ANMIG – Salone Valente – Via Freguglia, 14 – Milano
Ulteriori informazioni QUI
Iscrizioni via mail a: aidplombardia@aidp.it

Lo studio aderisce a Fondazione Sodalitas

Lo studio aderisce a Fondazione Sodalitas, associazione nata su iniziativa di Assolombarda e altre aziende con il fine di promuovere la sostenibilità di impresa.
L’impegno di Lexellent, dedicato anno dopo anno, al tema delle Pari Opportunità, trova spazio nei principi fondamentali di sostenibilità di Sodalitas.
http://www.sodalitas.it

BRILLA IL SOLE SUL MERCATO DEL LAVORO ITALIANO?

L’11 giugno, il Ministero del Lavoro italiano ha presentato i nuovi dati relativi alla creazione di posti di lavoro per il mese di aprile 2015 – i risultati sono incoraggianti in quanto il bilancio tra contratti attivati e cessazioni di rapporti di lavoro è positivo con + 212.000 unità (912.764 contro 700.602).
All’interno dei nuovi posti di lavoro creati si stima che il 22% (199.640) sia relativo a contratti a tempo indeterminate.  Pertanto il 65% si riferisce a contratti a tempo determinato. Ma questo eccessivo numero di contratti a tempo determinato può essere riconducibile a… l’arrivo dell’estate.
Secondo un rapporto pubblicato dal World Travel & Tourism Council (LINK– il settore turistico in Italia ha contribuito, in totale, per il 10,1% del PIL annuo nel 2014. Cosa ancora più interessante che emerge da questa indagine, è che i posti di lavoro riconducibili, anche indirettamente, al settore viaggi e turismo in Italia sono stati responsabili, per lo stesso periodo, dell’occupazione di più di 2.553.000 persone – pari all’11.4% del mercato di lavoro italiano.
Quindi c’è da chiedersi se l’ondata di nuovi posti di lavoro creati nel mese di aprile 2015 è veramente il risultato della riforma del lavoro introdotta con il Jobs Act – o è il risultato delle assunzioni stagionali?
L’altro lato della medaglia dice che ci sono dei dati a favore dell’impatto positivo della riforma del lavoro introdotta con il Jobs Act. In particolare, durante il mese di aprile 2015 c’è stato un incremento dell’83%, rispetto ai 12 mesi precedenti, dei contratti che da tempo determinato sono stati trasformati in indeterminato (36.428 rispetto a 19.893).
In aggiunta, il numero di nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato creati nel mese di aprile 2015 (199.640) mostra un incremento del 76% rispetto alla stessa tipologia di contratto creata nei 12 mesi precedenti (112.839).
Quindi è lecito chiedersi – il mercato del lavoro in Italia è veramente in crescita?
Bisogna far passare le vacanze per una risposta più concreta.
Questo articolo è stato pubblicato sulla rivista The Lawyer il 15 giugno 2015. Per leggere la versione originale clicca qui

CHE COSA MANCA?

La protezione dei beni intangibili.

Renato D’Andrea – Andrea Garantola


Head_Corsi-2015


Sede corsi: Milano – via Borghetto 3 – h. 9:00 – 13:00
La partecipazione è a numero chiuso. 
Per informazioni e prenotazioni telefonare al numero 02 8725171 – lexellent@lexellent.it


[rb_button style=”headed” decoration=”arrow” color=”light” link=”http://www.lexellent.it/iscrizione-corsi-2015/” target=”_self” label=”ISCRIVITI ONLINE”] [/rb_button]