Rassegna stampa

Jobs Act: atto II.

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale Lexellent fa luce sugli aspetti più controversi della legge: contratti speciali, riforma della maternità, modifica delle mansioni, articolo 4 e controlli a distanza. Mercoledì 15 luglio si tiene un incontro stra-ordinario con l’intento di aiutare le aziende ad orientarsi meglio nel labirinto della riforma in corso. Il prossimo appuntamento […]

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale Lexellent fa luce sugli aspetti più controversi della legge: contratti speciali, riforma della maternità, modifica delle mansioni, articolo 4 e controlli a distanza.

Mercoledì 15 luglio si tiene un incontro stra-ordinario con l’intento di aiutare le aziende ad orientarsi meglio nel labirinto della riforma in corso. Il prossimo appuntamento affronterà i temi dei contratti speciali, della riforma della maternità, lo spinoso tema della modifica delle mansioni e il sostanziale superamento dell’articolo quattro dello Statuto dei Lavoratori con la nuova disciplina dei controlli a distanza sui dipendenti e i collaboratori.
Il seminario si pone l’obiettivo, in seguito allo stop alle collaborazioni coordinate e continuative, di analizzare i limiti e le caratteristiche sia dei contratti di somministrazione a tempo determinato o indeterminato – come il cosiddetto staff leasing – e le circostanze in cui è possibile e conviene impiegarli, sia dell’utilizzo del part time. Da qui l’introduzione anche del tema che riguarda le misure per la conciliazione lavoro-famiglia fra cui la nuova flessibilità in materia di maternità, paternità, congedo parentale, e sostegno alle donne vittime di violenza di genere. A seguire un’ampia sezione del seminario sarà dedicata alla nuova disciplina relativa alle mansioni dei lavoratori nelle due modalità previste dalla legge: l’assegnazione di mansioni professionalmente diverse da quelle avute in precedenza, purché relative al medesimo livello d’inquadramento (c.d. mobilità orizzontale), o l’assegnazione di mansioni inferiori, ipotesi legata a una serie di vincoli per il datore di lavoro in presenza di una riorganizzazione aziendale.
Infine il seminario tratterà il tema, molto dibattuto sui media e assai controverso, dei nuovi controlli a distanza possibili attraverso un monitoraggio da parte dell’azienda delle attività del lavoratore su computer, tablet e smartphone utilizzati per motivi di lavoro. In realtà le ipotesi di monitoraggio in assenza di accordi sindacali e di eventuali sanzioni a carico del lavoratore sono limitate a una serie di casi specifici che verranno illustrati.
Jobs Act – atto II
mercoledì 15 luglio, hr. 9
aula Auditorium, studio legale Lexellent, Via Borghetto 3, 20122 Milano,
a cura dell’avvocato Sergio Barozzi, managing partner Lexellent.
La partecipazione è aperta a tutti previa iscrizione sul sito alla pagina http://www.lexellent.it/iscrizione-corsi-2015/ oppure via mail all’indirizzo lexellent@lexellent.it.