Approfondimenti

Operativa la detassazione dei premi di risultato.

Nella Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n. 112 del 14 maggio 2016 è stato pubblicato il Comunicato relativo all’adozione, in data 25 marzo 2016, del Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, che – in attuazione dell’art. 1, commi 182-191, della Legge n. 208/2015 […]

Nella Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n. 112 del 14 maggio 2016 è stato pubblicato il Comunicato relativo all’adozione, in data 25 marzo 2016, del Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, che – in attuazione dell’art. 1, commi 182-191, della Legge n. 208/2015 (Legge di Stabilità  2016) – disciplina l’erogazione dei premi di risultato e la partecipazione agli utili di impresa con tassazione agevolata.
Il D.M. è stato, quindi, pubblicato in data 16 maggio 2016 sul sito web del MLPS – Sezione Documenti e Norme – Pubblicità Legale: la detassazione dei premi di risultato è, quindi, oramai operativa.
Dal 16 maggio 2016, pertanto, le aziende che vogliano usufruire della detassazione prevista dovranno depositare, esclusivamente in modalità telematica, i contratti collettivi di secondo livello in formato pdf entro 30 giorni dalla loro sottoscrizione unitamente al modello allegato al D.M. compilato con l’indicazione dei dati del datore di lavoro, del numero dei lavoratori coinvolti e degli indicatori dei parametri prefissati relativi agli incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione: in questo modo il modello perverrà automaticamente alla Direzione Territoriale del Lavoro competente con la dichiarazione del datore di lavoro attestante la conformità del contratto depositato ai principi fissati nella Legge di Stabilità 2016 e alle disposizioni del D.M. 25 marzo 2016.
Per i premi di risultato contratti, a livello aziendale o territoriale, nel 2015 (conformi alle previsioni) il termine per effettuare l’invio è il 15 giugno 2016 (vale a dire entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del D.M.).
L’obiettivo dichiarato dal MLPS è quello di monitorare le prassi attuate dalle singole imprese o a livello locale verificandone la conformità alle norme di legge.